Riferimenti Normativi

Numerose sono le norme, a livello internazionale, nazionale e regionale, che sono di riferimento in materia di acque. Volendone tracciare un sintetico quadro, occupano un posto di riguardo la Direttiva 91/271/CEE, il D. Lgs. 152/99 e il D. Lgs. 152/06.

La prima normativa di riferimento è la direttiva 91/271/CEE del Consiglio del 21 maggio 1991, la quale concerne la raccolta, il trattamento e lo scarico delle acque reflue urbane, nonchè il trattamento e lo scarico delle acque reflue originate da alcuni settori industriali. Il suo scopo è proteggere l'ambiente dalle ripercussioni negative causate dagli scarichi di acque reflue sopra menzionati.
Tale direttiva è recepita in Italia tramite il D. Lgs. 152/99 emanato l'11 maggio 1999, il quale sfocia in seguito nelTesto Unico Ambientale (D. Lgs. 152/06), entrato in vigore il 29 aprile 2006. Quest'ultimo sostituisce la maggior parte delle preesistenti norme in materia ambientale mediante la loro abrogazione e fornisce le indicazioni e i parametri a cui attenersi per poter scaricare i reflui secondo legge.

Il D. Lgs 152/06, con le modifiche apportatevi negli ultimi anni, costituisce l'attuale legge quadro contro l'inquinamento delle acque.